Cari amici dell’Ideal Standard di Orcenico,

vogliamo dirvi che vi siamo molto vicini. Seguiamo la vostra battaglia per il lavoro e per l’industria italiana, per non far decadere un settore di attività importante per il futuro del nostro paese. Vi incoraggiamo a proseguire e ci impegniamo a portarla all’attenzione del Consiglio comunale di Pordenone.
Siamo contrarissimi alla superficialità e faciloneria con cui alcuni accolgono notizie di tagli, ridimensionamenti, chiusure, come se tutto questo non fosse vita per tanti lavoratori e le loro famiglie e non minacciasse il futuro di questo nostro paese: il giorno in cui non avremo più industrie come quella per cui lavorate, quale sarà il futuro dell’Italia? Ma nemmeno una provincia ed una città relativamente ricche come quella di Pordenone possono permettersi di retrocedere continuamente.

Ovviamente una grande azienda come la vostra, se vuole avere ragioni di mercato, deve investire e fare rcerca, per non cedere il passo a chi produce con bassissima qualità, senza preoccuparsi delle conseguenze ambientali, sfruttando in modo disumano i lavoratori. Dunque la vostra è anche una battaglia di civiltà, non contro qualcuno, ma per la dignità di tutti.

Molti ricordi ci legano alla vecchia “Scala” ed ai suoi lavoratori. Ma più di tutti quelli delle battaglie che chi vi ha preceduto in fabbrica ha combattuto per la salute in fabbrica e nel territorio. Sono state battaglie esemplari dei lavoratori chimici pordenonesi e dei loro sindacati, delle quali noi vi siamo grati ancor oggi.
Ricordiamo con grandissimo affetto figure di lavoratori che poi sono mancati, fra i molti Valvasori.
Vi incoraggiamo e seguiamo con partecipazione.

Gianni Zanolin e Loris Pasut

Consiglieri comunali a Pordenone della Lista civica “il Ponte”