Oggi è stata una giornata davvero importante per il nostro territorio. Dopo la doccia gelata di mercoledì scorso con l’annuncio della chiusura dello stabilimento dell’ Ideal Standard di Orcenico, abbiamo assistito ad un’iniziativa che ha dato una profonda dimostrazione di unità.

Ho visto una grande forza, determinazione, voglia di non arrendersi. Ho visto le istituzioni assumersi impegni precisi e importanti. Ho visto la voglia di incontrarsi, confrontarsi. Ho visto soprattutto grande dignità e coraggio nel portare avanti una partita che non sarà certo facile, ma non impossibile. Con la riapertura del tavolo al ministero prepariamoci ad un nuovo calcio d’inizio.Ognuno dovrà giocare nel proprio ruolo: in difesa dell’azienda, gli attaccanti nel portare avanti i tavoli diplomatici, ma fondamentale sara’anche il centrocampo di raccordo e coordinamento.

Ringrazio i tantissimi sindaci presenti che hanno dimostrato grande rispetto e sostegno dei lavoratori, gli assessori e i consiglieri comunali di Zoppola, ringrazio la Regione presente compatta e capitanata da una determinata Debora Serracchiani con Sergio Bolzonello, Paolo Panontin, Loredana Panariti, tutti i consiglieri regionali della provincia di Pordenone, il Presidente della Provincia Alessandro Ciriani, i parroci Don Antonio, Don Ugo, Don Davide, il presidente di Confindustria Michelangelo Agrusti, le forze dell’ordine.

Permettetemi però un ringraziamento speciale a Franco Rizzo, Maurizio Sacilotto e Giuseppe Pascale e a tutti i dipendenti per avere dato una grande lezione di passione, impegno e coerenza.
Non dobbiamo avere paura di avere coraggio! Non arrendiamoci e portiamo avanti con determinazione gli impegni assunti oggi per i lavoratori, le loro famiglie e per il nostro territorio.

Francesca Papais